La RCC in breve

Sampa questa pagina

La ristorazione collettiva comprende le prestazioni necessarie alla preparazione e alla somministrazione di pasti alle persone che lavorano e/o vivono presso gli enti: aziende private o pubbliche, amministrazioni, asili, scuole, ospedali, case di riposo, istituti di pena, caserme, ecc.. Si parla di Ristorazione Collettiva in Concessione (RCC) quando queste attività vengono affidate ad un prestatore di servizi.
La RCC presenta le seguenti caratteristiche :

  • l’esistenza di un contratto stipulato per iscritto tra l’ente e il prestatore di servizi;
  • una tipologia ben definita di clienti, costituiti dal personale dell’ente appaltatore;
  • vincoli specifici, in quanto la prestazione viene erogata presso i locali dell’ente in base alla sua organizzazione specifica.
  • un prezzo sociale, sensibilmente inferiore rispetto al costo di un pasto consumato negli esercizi commerciali.

Da circa trenta anni, i paesi europei evidenziano una crescita continua nella tendenza a consumare i pasti fuori casa. La Ristorazione collettiva (in concessione o no) ha seguito questa tendenza e rappresenta, oggigiorno, circa la metà dei pasti consumati fuori dalle mura domestiche.
In Europa, la presenza della ristorazione collettiva in concessione negli enti è passata dal 14 % nel 1990 al 31 % nel 2005. Si prevede che nel 2010 la percentuale sarà superiore al 35% .
Nel 2004, il fatturato annuo prodotto dalle società che operano in Europa nel ramo della Ristorazione collettiva in concessione si attestava sui 22 miliardi di euro. La percentuale degli appalti evidenza una progressione di rilievo a seconda del settore di attività: lavoro (aziende private e pubbliche, amministrazioni pubbliche..), sanità-sociale (ospedali, asili, case di riposo…), istruzione (scuole, collegi, università..), altri settori (istituti di pena, caserme, ecc).
Nel 2004, il settore del lavoro rappresentava soltanto il 56% del fatturato della ristorazione collettiva in concessione, seguito dal settore socio-sanitario (21%) e dal settore dell’istruzione (18%).

Di qui al 2020, il settore socio-sanitario è destinato a diventare uno dei principali bacini di crescita per le società della ristorazione collettiva.

Indice di penetrazione delle SRC (2003 )

Indice di penetrazione (2003 )

Contenuto della guida

Con il sostegno finanziario dell'EU
Grant Agreement
VS/2004/0655 SI2.39852