Sampa questa pagina

Ai fini del confronto tra le offerte, è necessario procedere all’analisi e all’assegnazione di un punteggio.

Per predisporre un sistema di valutazione, l’ente deve :

  • stabilire “gli equilibri fondamentali” tra i criteri tecnici (qualità) e i criteri economici (prezzo);
  • assegnare ad ogni criterio indicato nel capitolato d’oneri un numero di punti, a seconda dell’importanza attribuita dall’ente;
  • stabilire le modalità per l’assegnazione di un punteggio all’offerta tecnica ed economica .

A. Gli equilibri fondamentali per la valutazione delle offerte

Per individuare l’offerente che propone il miglior rapporto « qualità-prezzo », l’ente deve calcolare il punteggio totale delle offerte presentate, mediante la seguente formula :

Punteggio totale = punteggio tecnico (qualità) + punteggio economico (prezzo)

In base alla politica in materia di ristorazione, l’ente stabilisce il livello di ponderazione da applicare alle due principali categorie di criteri: tecnici (qualità) e economici (prezzo) .

La tabella 13 propone delle fattispecie che rispecchiano l’importanza attribuita ai criteri qualitativi ed economici. Nota: per agevolare l’analisi delle offerte è auspicabile stabilire un totale di 100 punti come base per calcolare il punteggio di tutti i criteri.

Tabella 13 : Gli equilibri fondamentali per la valutazione delle offerte - Esempi

Esempi di ponderazione assegnata ai criteri tecnici Esempi di ponderazione assegnata ai criteri economici Precedenza assegnata ai criteri tecnici ed economici
20 80 I criteri economici prevalgono nettamente sui criteri qualitativi, che assumono un rilievo secondario.
40 60 I criteri legati al prezzo sono più importanti rispetto ai criteri qualitativi, malgrado l’importanza che assumono questi ultimi.
50 50 Qualità e prezzo hanno pari importanza.
60 40 I criteri qualitativi sono più importanti del prezzo, sebbene quest’ultimo sia un elemento di rilievo.
80 20 La qualità prevale nettamente sul prezzo, che assume un rilievo secondario.

B. Componenti del capitolato d’oneri

Dopo aver stabilito gli equilibri fondamentali, l’ente indica in dettaglio il punteggio assegnato alle componenti (criterio) del capitolato d’oneri, a seconda dell’importanza riconosciuta a ciascuna di esse. In questo modo si arriverà al punteggio totale assegnato alle due categorie di criteri : tecnici e economici.

In base a questo metodo, l’ente assegna a ciascun criterio un determinato punteggio dal quale si ricava la valutazione di ciascuna delle offerte rispetto al criterio in questione. Così facendo sarà possibile confrontare le offerte criterio per criterio.

C. La definizione delle modalità di valutazione delle offerte

1. Le modalità di valutazione delle offerte tecniche

Un sistema di punteggio uniforme viene applicato a ciascun criterio al fine di consentire un confronto sistematico delle offerte dei candidati con le richieste contenute nel bando di gara .

A seconda del livello di conformità, esistono tre modalità di valutazione:
« Non conforme », « Parzialmente conforme», « Conforme ».

L’ente attribuisce a ciascuna di queste modalità il punteggio (espresso in %) che ritiene più consono.

Ad esempio :

  • Non conforme : Il punteggio è pari allo 0 % della quota di punti assegnati al criterio in esame
  • Parzialmente conforme : il punteggio è pari al 50 % della quota di punti assegnati al criterio in esame
  • Conforme : il punteggio è pari al 100 % della quota di punti disponibili per il criterio in oggetto.

Tabella  16 : Esempio di valutazione delle offerte tecniche

Modalità di assegnazione del punteggio Livello di conformità
Non conforme : 0% L'informazione fornita dagli offerenti non ottempera ai requisiti stabiliti dall’ente
Parzialmente conforme: 50% La risposta dell’offerente non consente una valutazione esauriente circa il rispetto dei requisiti stabiliti dall’ente
Conforme : 100% L'informazione fornita ottempera a tutti i requisiti indicati nel capitolato d’oneri

2. Le modalità di classificazione e di valutazione delle offerte economiche

Il sistema previsto consiste nell’assegnare all’offerta economica più bassa il massimo numero di punti disponibili per i criteri economici.

Le offerte degli altri candidati sono valutate in base all’offerta più bassa, applicando il sistema seguente : i punti vengono assegnati in base alla differenza di prezzo di ciascuna offerta e al prezzo dell’offerta più bassa. La differenza di prezzo viene espressa in % .

Nell’ipotesi di lavoro considerata, l’ente aveva assegnato 40 punti ai criteri economici. Le modalità stabilite per l’assegnazione del punteggio alle offerte economiche è la seguente: un aumento pari al 10% del prezzo dell’offerta più bassa comporta un calo del 10% del totale di 40 punti disponibili, come indicato nella tabella 17.

Tabella 17 : esempio di valutazione delle offerte economiche

Offerente Offerta del prezzo % di scarto rispetto all’offerta più bassa Punteggio assegnato all’offerta economica
A 1 000 000 € - 40
B 1 200 000 € 20% 32
C 1 300 000 € 30% 28
Tematica :

Assegnazione degli appalti di ristorazione collettiva

Contenuto della guida

Con il sostegno finanziario dell'EU
Grant Agreement
VS/2004/0655 SI2.39852